Ai Reese va il premio SchioLife

Ai Reese va il premio SchioLife

27.06.2014

Stefano Rossi
VICENZA
Vicenz@NetMusic 2014 assegna un nuovo riconoscimento a uno dei venti finalisti dell´edizione di quest´anno.
Il “Premio SchioLife”, deciso dallo staff dell´organizzazione di concerti capitanata da Claudio Canova, consentirà ai Reese di aprire una delle serate dal vivo autunnali che SchioLife sta definendo.
Non c´è infatti ancora una data precisa già fissata, ma i nomi (top secret al momento) che circolano sono veramente notevoli. Per fare un paragone, ricordiamo che tra gli ultimi live che SchioLife ha organizzato ci sono quello solista di Rick Wakeman al Teatro Civico di Schio, dove qualche settimana prima avevano suonato anche Teho Teardo e Blixa Bargeld. E non dimentichiamo che tra un mesetto SchioLife, in collaborazione con Eventi Verona, riporterà Steve Hackett in Veneto, questa volta al Castello di Villafranca di Verona il 26 luglio prossimo.
Insomma, c´è di che essere soddisfatti da parte dei Reese, che sono stati giudicati da Claudio Canova tra le band più concrete e preparate della rassegna 2014.
Interessante notare come degli appassionati di progressive rock abbiamo saputo cogliere il “senso lato” della musica della band che, se si definisce semplicemente “alternative rock”, in pratica racchiude nel proprio stile proprio l´essenza del prog, ovvero aprirsi a molteplici influenze, creando una musica che abbia ampie parti strumentali e che sia complessa e mai scontata. E in effetti, ascoltando i brani dei Reese, si può apprezzare come la loro musica possa essere proprio il “new prog rock” del futuro. «Il prog che tanto amiamo – ha argomentato Claudio Canova per motivare la propria scelta - non dev´essere per forza ancorato solo al passato, ma guardare anche al futuro. Questo si riscontra nella musica dei Reese che oltretutto, per noi che sia abituati a grandi eventi e abbiamo perciò bisogno di una band che sia affidabile, sono in grado di reggere bene anche un grande palco in una situazione importante. Quando avremo completato il cartellone dell´autunno/inverno di SchioLife comunicheremo loro a chi apriranno la serata».
Ecco in breve la storia dei Reese: dopo un primo periodo di assestamento, la band è stata definitivamente fondata nel 2010 a Vicenza, con Carlo Sturati (voce, chitarra), Matteo Castegnaro (basso), Enrico Gregori (batteria), Ettore Duliman (tastiere) e Matteo Boschetti (chitarra). Fino ad ora ha pubblicato tre Ep autoprodotti: “Just Human Words”, “View From The Tree” e il nuovo “Under The Carpet” che, uscito solo qualche mese fa e pubblicato nei digital stores Amazon, iTunes, Google Play e su Spotify, era accompagnato dal videoclip del singolo “Present”, il brano che hanno presentato a Vicenz@NetMusic 2014.
La band è impegnata in concerti promozionali del nuovo lavoro, ma sta anche componendo nuovo materiale per la successiva uscita discografica. Infatti, secondo quanto essi stessi scrivono sulla loro pagina Facebook (www.facebook.com/reesemusic) « stiamo lavorando sodo in studio queste settimane. Il nostro obiettivo è di scrivere almeno 20 pezzi entro la fine di quest´anno. Solo la metà di essi verrà scelta per formare la tracklist definitiva del nostro album full-lenght di debutto, che registreremo all´inizio del 2015».
I cinque Reese dovranno sospirare ancora un poco per sapere a chi apriranno la serata in autunno. Ma non sarà un concerto da poco...