Ecco i dieci finalisti dell'edizione 2017 selezionati dalla giuria

Ecco i dieci finalisti dell'edizione 2017 selezionati dalla giuria

08.05.2017

Stefano Rossi
VICENZA
Dieci finalisti per l’edizione 2017 di Vicenz@NetMusic e così il lavoro della giuria selezionatrice, riunitasi martedì sera scorso, è stato ancor più difficile del solito, costringendo i nove esperti a confrontarsi sulle scelte, che hanno riservato diverse sorprese, soprattutto per quanto riguarda – per fortuna – gli iscritti più giovani. Il ruolino di marcia prevede ora la pubblicazione delle dieci schede sul sito vicenzanetmusic.it, che è stato radicalmente rinnovato negli ultimi giorni per renderlo più usufruibile soprattutto su smartphone e tablet.
Ecco dunque i nomi dei dieci finalisti che, dall’11 maggio prossimo, si daranno battaglia sul web e dal vivo al Bar Smeraldo, dove i live (uno a settimana, il giovedì sera) inizieranno il 18 maggio: Boskovic, Chano, Eyesland, Janç Forbito, Jody Xo, Last Will, Loris Fontana's Acoustic, Moyo, Real Illusion e Red Sunset Riverside. La lista è (ovviamente) in ordine alfabetico, perché dopo la selezione tutto viene azzerato e a contare saranno soprattutto le esibizioni dal vivo e il parere degli esperti, Don Airey (Deep Purple) e Arjen Lucassen (Ayreon) da un lato, gli staff di Lost in Space Studio Vicenza, Protocollo Zero Music Factory, Divinazione Milano (Rock Targato Italia), Music Live Week, SchioLife. In palio per i dieci finalisti ci sono registrazioni in studio, partecipazioni a music camp e contest nazionali, percorsi artistici e l’apertura di concerti di artisti famosi.
Scorrendo la lista dei magnifici dieci, e ascoltando i loro brani come hanno potuto fare i nove selezionatori, balzano subito all’attenzione alcuni particolari: il ritorno della fantasia, della ricerca musicale e la rinascita – in forme diverse e innovative – del buon vecchio rock, che rinasce a nuova vita, con influenze che vanno dalla canzone d’autore al funk, dal folk al pop. E c’è da dire che anche chi non è passato in finale merita comunque attenzione: magari gli manca ancora solo un po’ di pratica o di studio per dare la svolta giusta alla propria musica.
Presentando questa diciassettesima edizione, alcuni mesi fa, avevamo avvertito che si sarebbe puntata l’attenzione sulla qualità senza compromessi e così è stato, tant’è che ascoltando i dieci brani si potrà verificare che non sfigurerebbero affatto nella programmazione di qualsiasi radio o festival importante.
E a proposito di radio, nei prossimi giorni partirà anche la collaborazione con Radio Vicenza, per mettere in onda interviste con le band e la loro musica.
Una novità importante nei concerti di questa edizione: ogni serata live al Bar Smeraldo di Vicenza, in Campo Marzo, andrà in diretta su Facebook sulla pagina di Vicenz@NetMusic, in modo da permettere a chiunque in tutto il mondo di seguire i concerti.