VICENZ@NETMUSIC/1. Le Cause Perse vincenti. Cantautori veri gli In2

VICENZ@NETMUSIC/1. Le Cause Perse vincenti. Cantautori veri gli In2

31.05.2014

VICENZA
Serata tra cantautorato e rock italiano quella di giovedì scorso al Bar Smeraldo di Vicenza, dove si sono esibiti – nell´ambito dei live di Vicenz@NetMusic 2014 – Le Cause Perse e gli In2. Due formazioni particolari, la prima composta da una chitarra acustica, una elettrica e con la sola batteria in sezione ritmica; la seconda invece comprende un duo chitarra/basso, al quale si aggiunge nei live una batteria e, in alcuni brani, una serie di sequenze elettroniche. Le Cause Perse sono giovani e in attività come gruppo dal 2010; gli In2 suonano invece dal 1998. Il piglio giusto e l´entusiasmo non mancano a Le Cause Perse, a contraddire il loro nome. La loro musica si attesta in equilibrio fra un cantautorato popolare italiano e un pop rock alla Nomadi. Yuri Duso (chitarra acustica, voce), Enrico Marangonzin (chitarra elettrica) e Daniele Carollo (batteria) hanno un bel tiro, sia che suonino ballate che brani più ritmati. Ottimo esempio ne sono state, oltre a “Sorella del sole”, il brano presentato a Vicenz@NetMusic, anche altri pezzi come “Amplesso”, “Mangiafuoco”, “È già mattino” o “Il vuoto”, che ha chiuso la loro esibizione. Una bella voce, quella di Yuri Duso, personalissima soprattutto nei passaggi più rochi. Hanno già un Ep e stanno progettando il debut album ufficiale. Che gli In2 abbiano dimostrato più esperienza è fuori discussione, ma l´emozione è sempre presente anche dopo tanti anni di esibizioni. Sebastiano e Taddeo Tronca, il primo alla chitarra e voce, il secondo al basso, erano accompagnati da Simone Buttarello alla batteria (un metronomo...). Il presente e il passato del duo si sono ben amalgamati nel concerto, con brani provenienti dai diversi album, compreso l´ultimo “Lucore”: bellissime da questo disco “Alla Luna”, “Guardami” e “Assomiglia”, ma anche la potente “Base militare”. Intensa anche la canzone presentata a Vicenz@NetMusic 2014, “Istanbul”, così come dal precedente cd “Concentricamente”. Il passato più... remoto (quello targato Cara Obedaja, band con cui suonavano i due) è tornato con “Mare di luna” e “Densa dissolvenza”S.R.