VICENZ@NETMUSIC/1. Nel live allo Smeraldo il rock è protagonista Min.Amor, tutta fantasia. Punk evoluto con Ready to Fall

VICENZ@NETMUSIC/1. Nel live allo Smeraldo il rock è protagonista Min.Amor, tutta fantasia. Punk evoluto con Ready to Fall

27.05.2014

Stefano Rossi
VICENZA
Il rock è stato protagonista domenica sera del doppio concerto di Vicenz@NetMusic al Bar Smeraldo di Campo Marzo, protagonisti i Min.Amor (alternative) e i Ready to Fall (pop punk).I primi hanno dimostrato una fantasia notevole sia dal punto di vista compositivo che esecutivo, i secondi sono stati più “conformisti” ma comunque efficaci nell´interpretare l´evoluzione del punk del Duemila. Entrambe le band, seguite da un nutrito manipolo di fan, hanno dovuto fare i conti con le avversità del destino: i Min.Amor avevano il cantante/chitarrista Matteo Premoli raffreddato, mentre i Ready to Fall pativano il forzato immobilismo del chitarrista Marco Curaggi, a causa di una gamba ingessata.
Il rock dei Min.Amor non è stato alternative nel senso stretto del termine: è stato alternativo a quasi tutto ciò che si sente oggigiorno. Complesso, a volte fin complicato, ma essenzialmente assai interessante. Testi in italiano, musiche mai noiose. Portiamo ad esempio “Frammenti di vizi e di virtù” o la stessa “Ministero dell´amore” che hanno presentato a Vicenz@NetMusic. O “Balla con Satana”, che i quattro sottolineano non essere una canzone satanista, anzi. Un bell´insieme, qualche limatina e asciugatina serve ancora, ma la strada intrapresa è decisamente quella giusta. Assieme al già citato Matteo Premoli c´erano Gregory Saccozza (batteria), Francesco Ceola (chitarra e cori), Giacomo Premoli (basso e cori).
Tutt´altro genere quello dei Ready to Fall, divertiti e divertenti: un pop punk che si rifà a un genere particolarmente in voga, ma che loro cercano e (a volte) riescono a fare proprio. Come spesso accade alle band giovani, ancor loro pagano sovente un tributo all´eccessiva foga nelle proprie esecuzioni, ma quando trovano l´intesa giusta l´insieme è più che piacevole. Così “Goodbye” (della quale hanno realizzato anche un video), “For dreaming” (la canzone presentata a Vicenz@NetMusic 2014) e “Rainbow”. Con il già citato chitarrista c´erano Elisa Dal Sasso (voce), Matteo Zanon (chitarra, voce), Davide Fortunati (basso) e Alessandro Carraro (batteria).