VICENZ@NETMUSIC. Doppio live allo Smeraldo Frozen Sky e Federico & Kess: viva pop e dance

VICENZ@NETMUSIC. Doppio live allo Smeraldo Frozen Sky e Federico & Kess: viva pop e dance

20.05.2014

VICENZA
Serata dedicata alla musica pop e dance quella di domenica al Bar Smeraldo, che ha ospitato un nuovo live di Vicenz@NetMusic, protagonisti i Frozen Sky (dark dance) e Federico & Kess (pop rock).
Una serata “battuta” ed elettronica, ma anche di voci ben affiatate. Il duo Frozen Sky, ovvero Patrik Penta alle tastiere e Daniele Beghini alla voce, si è posto l´ambizioso obiettivo di mettere assieme sonorità tipicamente dance con quelle del rock: un po´ come sentire Skrillex assieme ai Linkin Park (altro certo riferimento). Allo Smeraldo hanno dimostrato di aver quasi raggiunto il risultato, anche se devono ancora limare qualcosina. Ad esempio i suoni live: non sempre il sound “da studio” suona altrettanto bene on stage; e poi non bisogna farsi prendere troppo dalla foga, perché la prima cosa che ne risente è la voce. Apertura di serata proprio con loro e con il brano che hanno presentato a Vicenz@NetMusic 2014, intitolato “Into the sky”, caratterizzato da sonorità variegate con un forte richiamo anche alla pop dance elettronica degli anni ´80; influenze diverse per ciascun brano, ma comunque gran lavoro dei due nella realizzazione dei loop e dei suoni. Tutti i pezzi suonati erano di loro composizione: “Inside the world”, “Painkiller”, “Ink”, “Maybe next time”; quest´ultima dal punto di vista compositivo è stata forse la migliore, peccato che la melodia vocale abbia risentito di un´eccessiva carica. Praticamente strumentale il finale con “Last sun”. Buone le idee e strada aperta se sapranno perseverare nella loro ricerca.
Tutt´altro genere quello di Federico & Kess, che faceva leva sulle loro voci, notevoli singolarmente e ancora meglio assieme grazie all´affiatamento che hanno dimostrato. Alcuni brani propri, altri reinterpretati: il loro set ha subito dimostrato che sanno stare su un palco, con Federico che ha iniziato a cantare con grande spirito seduto sul bancone del locale e Alessandra di fronte a lui. “Va va (in mona)” ha fatto capire quanto “veneti” siano i due; “Naugty girl”, “Cynic” e il brano presentato a Vicenz@NetMusic, “Andare via”, hanno percorso altri sentieri, tra pop rock e dance. Anche le cover erano varie: da “Because the night” di Patti Smith a “Just give me a reason” di Pink, passando per “The best” di Tina Turner sorprendentemente interpretata proprio da Federico Cornale. I brani scritti da quest´ultimo, pur collocandosi in un filone “pop”, si sono dimostrati originali e dotati di grande orecchiabilità. S.R.