VICENZ@NETMUSIC. Gli Angelina alternativi. Carraro, tecnica e idee

VICENZ@NETMUSIC. Gli Angelina alternativi. Carraro, tecnica e idee

13.05.2014

VICENZA
Serata rock rovente domenica al Bar Smeraldo di Vicenza per il terzo live di Vicenz@NetMusic, che ha visto all´opera altre due formazioni: Angelina e Paolo Carraro Band. Due modi di intendere il rock assai diversi tra loro: più semplice e diretto il primo, più ricercato e d´impatto il secondo. L´alternative rock degli Angelina è stato... veramente alternativo, anche rispetto al genere normalmente così etichettato. Luciano Fraccaro (voce, chitarra), Riccardo Turcato (chitarra, tastiera), Alberto Fasolo (basso, cori) e Walter Scotton (batteria) hanno presentato una scaletta composta da otto brani propri, accomunati da un sound volutamente grezzo ed energico. Molto interessante su tutte la canzone che ha chiuso il loro concerto, “She´s a lie”, ma di buon livello anche gli altri brani, tra i quali quella “Two bangs” con la quale si sono iscritti a Vicenz@NetMusic 2014, “Oxygen”, “Traces” e “Princess of an unknown place”. Qualcosa ancora da limare, ma la strada è quella giusta. Scaletta strumentale invece per la Paolo Carraro Band. Tecnica da paura per il quartetto vicentino, composto da Paolo Carraro (chitarra), Giovanni Sartori (chitarra e tastiera), Federico Cegalin (basso), Federico Kim Marino (batteria), con un muro del suono notevole. I “maltrattamenti” di Carraro alla sua Stratocaster gli sono costati cinque minuti di pausa per cambiare una corda della chitarra, ma l´esibizione della band non ne ha risentito. Apertura con “A game of chess” e subito l´impronta musicale è stata chiara. Tecnica non fine a se stessa, ma al servizio delle idee musicali. Interessante anche “Thunder”, di nome e di fatto, e bella pure la versione live di “You´d better run”. S.R.