ONE TICKET TO TRAVEL

ONE TICKET TO TRAVEL



Gennaio 2009.


E' un anno particolare quello appena trascorso.


Qualche mese fa, negli States, un afroamericano è salito a rappresentare tutta quella gente stanca delle false politiche che mascherano le vecchie logiche di potere, unte di sangue. Un certo Barack Obama, il cui nome provoca quasi a tutti ricordi di debolezza e fragilità, sale con prepotenza, come un cantante alle prime armi, sul palcoscenico mondiale. Il mondo crede al cambiamento.


E' curioso, dall'altra parte del mondo in Cina è da una decina di mesi iniziato l’Anno del Topo. Nella astrologia cinese il topo è associato all'aggressione, la ricchezza, il fascino e l'ordine, ma anche alla morte, la guerra, l'occulto, la peste e le atrocità.


Dopotutto il mondo si è svegliato qualche mese fa con le immagini di Gaza bombardata, ma anche della speranza della conclusione della guerra civile in Sri Lanka.


Voi vi chiederete cosa centri tutto questo con noi? Beh, noi siamo quattro ragazzi come tanti altri, chi lavora e chi studia. E .. come tutti viviamo nel mondo, viviamo il mondo, lo ascoltiamo ci interessiamo e siamo figli dei nostri tempi.


Così sono nati i One Ticket to Travel, un progetto musicale per viaggiare il mondo, ricordare le note dell'infanzia, che fanno parte della storia del mondo, e sperimentare le nuove armonie che si percepiscono dal presente.


Tirando l'orecchio in ogni direzione, in ogni angolo del mondo, si possono cogliere le differenti vibrazioni che percorrono lo spazio tempo. Penetrano corpi, culture, fiumi, vecchie storie, sino a stimolare il nostro pensiero, a far fremere la pelle, a far viaggiare per scoprire.

Autori:

One Ticket to Travel

Componenti:

Alberto Zamunaro, voce e chitarra acustica


Simone Pellizzari, chitarra elettrica


Dario Maggiolo, basso


Mauro Bedin, batteria

Genere musicale: Rock

Provenienza: Vicenza

Sito web: http://www.myspace.com/onetickettotravel/

Brano: One_Ticket_to_Travel_La Bangia - ascolta